Banchi frigo migliorie: cerniera in alto o in basso?

Banchi frigo migliorie: cerniera in alto o in basso?

Porta banchi frigo migliorie: cerniera in alto o in basso?

E se installassimo la cerniera dell’anta frigo in alto? Perché non ci abbiamo mai pensato? Vediamo i vantaggi che ne potrebbero derivare.

Ho sempre fatto così

Siamo abituati a utilizzare aperture frigo con la cerniera posta nella posizione inferiore dell’anta. Ci sono motivi pratici e logici che portano alla consuetudine di posizionare il basso la cerniera:

  • l’esistenza di cerniere a gravità che possono lavorare solo in quella posizione;
  • la semplicità e praticità di installazione dell’anta nel telaio banco;
  • la sua economicità;
  • la facilità di smontaggio dell’anta dal banco se necessario;
  • la semplice struttura del mobile che deve contenere l’anta;
  • l’abitudine …

Potenziali vantaggi della cerniera posta in alto

E se rompessimo gli schemi e provassimo a invertire la posizione della cerniera dell’anta frigo? Vediamo cosa potremmo ricavarne dal punto di vista tecnico ma anche dal punto di vista marketing:

  • Maggiore durabilità: è interessante notare che la cerniera posizionata in alto non ha il peso dell’anta che grava sul perno: non subisce gli stessi attriti e quindi diventa quindi più durevole.
  • Tempi di chiusura costanti: il peso sulla cerniera inferiore, variabile da anta ad anta, rallenta il tempo di chiusura della porta; invece con una cerniera posta in alto, libera da vincoli di attrito e peso, il tempo di chiusura dell’anta rimane costante nel tempo;
  • Multiuso: le caratteristiche dell’anta, peso e dimensioni, sono meno importanti e determinanti quando si utilizza una cerniera in alto.

Sfida e opportunità

Rompere gli schemi porta spesso alla creazione di mercati di nicchia in grado di aumentare la redditività del prodotto finale. Prodotti caratterizzati da unicità e elevata competitività.

Si tratta quindi di sperimentare e valutare la possibilità di trasformare un’idea in vantaggio pratico, compatibilmente con gli standard richiesti dal mercato. Un marketing della “distinzione” per evitare l’ “estinzione”.

Vuoi farlo con noi? Contattaci!

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*